I ragazzi del Centro di riabilitazione equestre del San Raffaele di Viterbo sfilano a Piazza San Pietro per la ‘Giornata dell’Allevatore’

I ragazzi del Centro di riabilitazione equestre del San Raffaele di Viterbo sfilano a Piazza San Pietro per la ‘Giornata dell’Allevatore’

Una “stalla sotto il cielo” per onorare la bellezza e la diversità del creato e una suggestiva sfilata di cavalli e cavalieri che da Castel Sant’Angelo, percorrendo via della Conciliazione, hanno raggiunto piazza San Pietro unendosi alla folla di partecipanti giunti da tutta Italia per festeggiare Sant’Antonio Abate, protettore degli animali e patrono di tutti gli allevatori.

Tra gli immancabili protagonisti dell’evento, che si è svolto sabato 17 gennaio in occasione della XVI “Giornata dell’Allevatore”, i ragazzi del Centro di riabilitazione equestre del San Raffaele di Viterbo che in sella ai loro maestosi Haflinger hanno sfilato insieme alla Fanfara a Cavallo dei Carabinieri, al Tolfetano al Pentro, al Maremmano al Catria, al Murgese ai Lipizzani del Crea e al suggestivo carro dei butteri trainato da bovine Maremmane.

Una ricorrenza ormai rinomata che prevede una solenne benedizione impartita a uomini e animali subito dopo la celebrazione della Santa Messa all’interno della Basilica vaticana, presso l’Altare della Cattedra, presieduta da Sua Eminenza il Cardinal Mauro Gambetti, Arciprete della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano, Vicario Generale di Sua Santità per la Città del Vaticano e Presidente della Fabbrica di San Pietro.

Articoli